10 ottobre 2010

invito al blues

l'aria quasi non si respirava, il locale era buio ed infestato da un fumo denso che sembrava vecchio di anni. l'odore riportava ai tempi in cui quel posto, era il centro del mondo.
Sembrava che il tempo si fosse fermato, lì in quel piccolo luogo così lontano dal mondo, così vicino ad un sogno.
E nella penombra che riempiva ogni spazio, all'improvviso, una luce gialla fece capolino, illuminando un piano. E il silenzio calò all'improvviso, diventando palpabile…
Ed il piano iniziò a suonare…
"Questo è un invito al blues, per tutte le anime qui con noi stasera, questo è un invito al blues, seguimi, anche tu là in fondo, che stai annegando i dispiaceri in whisky di pessima lega, pensando che così non ricorderai più cosa ti ha portato qua da me, vieni con me, anche tu, donna sola con la sigaretta ormai spenta e la certezza che da quella porta non arriverà mai colui che stai aspettando.
Questo è un invito al blues, lasciate che le vostre anime urlino lo stesso dolore, anche se vi può sembrare diverso, questo è un invito al blues, che è il grido dell'animo.
Vi prenderò per mano e vi porterò a dixieland, dove gli alberi hanno strani frutti, sembrano uomini negri appesi, venite con me e come il pifferaio magico, vi accompagnerò nella terra di van dimes, dove vedrete ciò che avete perso sul lato oscuro della luna.
Questo è un invito al blues, e non è niente di simile a ciò che avete ascoltato fino adesso.
Questo è un invito al blues, ehi anche tu unisciti a noi, non sei diverso, se ti ritrovi qua da solo, non guardarci così siamo solo anime perse, che non riescono più a trovare la strada, questo è un invito al blues, dove gli amori persi lacerano i nostri pensieri, lasciate che prendano forma, chiudete gli occhi e seguitemi. Vi mostrerò quanto si può essere disperati, per farvi capire che non è nulla quello che provate, questo è un invito al blues, e senza neanche accorgervene vi ritroverete in un altro giorno di solitudine, dove vi sembrerà di essere piacevolmente insensibili, ma non sarà così, perché questo è il blues, e nulla è piacevole.
Lasciate che vi laceri l'anima e vi accorgerete che ci sono due strade che potrete percorrere, ma a lungo andare c'è sempre tempo per cambiare strada, hey piccola, non mi avevi mai guardato in quel modo, il tuo sguardo si è fermato e lo stagno è limpido, qualcuno ha di nuovo spento le luci, ma sono ancora qui come il piccolo sir jhon, nella birra bionda e nel whisky dorato che si è rivelato il più forte di tutti.
Questo è un invito al blues, e se non hai lo stomaco per affrontare le tue paure, esci da questo posto prima che inizi.
Seguitemi nella tana del coniglio, io vi porterò là dove non avete mai sognato di essere e scoprirete che qualsiasi cosa abbiate perso, laggiù potrete ritrovarla.
Questo è un invito al blues, e non c'è anima che possa sfuggirmi.
Seguimi piccola e ti proteggerò dai turbamenti che da oggi incontrerai nella tua vita, perché questo è un blues, e non un inno al suicidio. Vi farò vedere la parte più buia del vostro animo e là incontrerete qualcuno che non avete mai visto, semplicemente voi. Questo è un invito al blues, e quando uscirete di qui vi accorgerete di cosa è veramente importante, perché il blues vi farà vedere quanto in basso la vostra anima potrebbe cadere.
Unitevi a me e avremo un solo amore, un solo sangue, una sola vita.
Venite in questo viaggio, siamo solo anime sperdute che nuotano in una boccia di pesci, anno dopo anno corriamo sullo stesso vecchio treno a cosa abbiamo trovato? Le solite vecchie paure. Vorrei che fossi qui, anche tu che stai per andartene per chiuderti dietro a quel muro che quelli che davvero ti amano attraversano cercando di abbatterlo, fintanto che qualcuno barcollerà perché sanno che non è facile picchiare il cuore contro il muro, ma tu rimarrai barricato. Unisciti a noi non aver paura, ci sono qua io a prendermi cura della tua anima…
Seguimi e non proverai più a chiedere "mamma lei mi spezzerà il cuore?", perché ti accorgerai che sei già sul lato oscuro della luna.
Questo è un invito al blues, bambina, ognuno sogna un amore vero e duraturo, ma tu e io sappiamo cosa può combinare questo mondo, facciamo bene i nostri passi così che l'altro possa vederli, ti aspetterò e se dovessi cadere, tu aspettami, perché siamo una cosa sola.
Seguiteci e le nuvole copriranno il cielo e ti sembrerà di non conoscere più il posto dove stai. Ma alla fine le grandi speranze ritorneranno, perché il viaggio sarà terminato.
Io ti amo, amo ognuno di voi, che chiude gli occhi e si lascia trascinare in questo blues, dove tutto è possibile e dove la vostra anima canterà una canzone mai sentita prima, ma bellissima.
E quando torneremo, vi renderete conto che quello che avevate perso, era solo nascosto dal muro che vi nascondeva e inizierete a chiedere, c'è nessuno là fuori?
Abbiate fiducia in me e regalatemi il vostro per sempre, ed io farò un giro che non avrà tempo, per riportarvi qua, al centro del mondo dove non avrete più paura, perché io mi sarò preso cura di voi e potrete uscire scoprendo che il tempo non è mai trascorso, e che per quanto faccia male, per quanto possa essere dura, questo è il miglior mondo che potevamo avere. Questo è un invito al blues, non vi rimane che accettarlo…"